Strumenti
FTL
Una Facoltà affiliata all'USI
Eventi
04
Maggio
2024
04.
05.
2024
27
Maggio
2024
27.
05.
2024

Facoltà di Teologia di Lugano - FTL

La Facoltà di Teologia di Lugano (FTL) – nata come Istituto Teologico di Lugano con decreto di mons. Eugenio Corecco (Vescovo di Lugano dal 1985 al 1995) del 27 aprile 1992, approvato dalla Santa Sede l’8 maggio dello stesso anno – è stata istituita il 20 novembre 1993 [cf. FTL, Statuti, Statuto, Introduzione, I] ed è la prima istituzione universitaria eretta in Ticino. Tra le ragioni della sua fondazione vi sono l’incremento della ricerca e l’insegnamento della filosofia e della teologia nel contesto della Svizzera Italiana, concretizzate in Istituti di ricerca, progetti, percorsi formativi classici ed innovativi, rispondendo anche alle esigenze della società odierna svizzera ed europea.

La FTL è persona giuridica a norma del Codice di Diritto Canonico (CJC, can. 113) [cf. FTL, Statuti, Statuto, art. 4] e svolge la sua attività in Svizzera. Nella Legge sulla Chiesa cattolica il Gran Consiglio della Repubblica e Canton Ticino ha decretato tra l’altro che: “La Chiesa cattolica apostolica romana nel Canton Ticino è una corporazione di diritto pubblico nei limiti stabiliti dalla Costituzione e dalle leggi” [Legge sulla Chiesa cattolica, art. 1] e, inoltre, che “è riconosciuta la personalità giuridica degli Enti ecclesiastici eretti dall’Ordinario con statuti e regolamenti propri” [Legge sulla Chiesa cattolica, art. 21], come è il caso della FTL.

La Fondazione “Vincenzo Molo”, costituita il 26 febbraio 1991 per curare il finanziamento della FTL, è oggi una fondazione civile secondo il Codice Civile Svizzero e quindi soggetta alla vigilanza dello Stato.

Il 21 aprile 2021 il Consiglio di Stato della Repubblica e Canton Ticino ha ratificato l’affiliazione della FTL all’Università della Svizzera italiana (USI). La stretta vicinanza della FTL alla Università della Svizzera italiana (USI) – rafforzata negli anni grazie alla condivisione di programmi di formazione, ricerche e procedure accademiche – ha portato alla decisione di avvicinarsi anche sul piano istituzionale, in modo da favorire ulteriori sinergie future. Prima di tale decisione governativa, la FTL ha ricevuto l’accreditamento istituzionale dal Consiglio di Accreditamento Svizzero nel 2005 e nel 2013. Il 24 settembre 2021 l’attestazione di buona qualità a livello di ricerca, didattica e servizi è stato confermato sia a livello svizzero sia a livello ecclesiastico (grazie ad un recente accordo con l’Agenzia della Santa Sede per la Valutazione e la Promozione della Qualità delle Università e Facoltà Ecclesiastiche – AVEPRO). A seguito dell’affiliazione, l’accreditamento istituzionale viene ora proposto e condotto dalla stessa USI in collaborazione con la FTL, dato che procedure e servizi della FTL relativi alla garanzia della qualità accademica sono integrati.

Attività d’insegnamento e di ricerca

L’offerta di insegnamento è pubblicata ogni anno nel Piano degli studi. La ricerca è promossa dalle seguenti istituzioni accademiche: Istituto di Storia della Teologia Istituto Internazionale di Diritto Canonico e Diritto Comparato delle Religioni (DiReCom) Istituto di Studi Filosofici (ISFI) Istituto Religioni e Teologia (ReTe)Istituto di Cultura e Archeologia delle terre Bibliche (ISCAB)Cattedra Antonio RosminiCattedra Eugenio CoreccoCentro di Studi Hans Urs von Balthasar. La FTL dispone della più ampia autonomia decisionale per quanto concerne insegnamento e ricerca. Ogni decisione in merito è infatti affidata al Consiglio di Facoltà, organo di direzione della FTL, che si riunisce almeno due volte al semestre.

Autorità della FTL

Alain de Raemy

Gran Cancelliere FTL

Alain de Raemy nasce il 10 aprile 1959 a Barcellona, da padre friburghese e madre vallesana. Terminata la scuola dell’obbligo in Spagna, ritorna in Svizzera per proseguire gli studi presso il Collegio dei Benedettini di Engelberg (OW) dove conclude la maturità in latino e inglese nel 1978. Dopo un anno di studi in architettura e diritto all’Università di Zurigo (1978-1979), decide di cambiare indirizzo e comincia il percorso in filosofia e teologia all’Università di Friburgo. In quell’ambito, fattasi più chiara la sua vocazione al sacerdozio, entra nel seminario diocesano di Losanna, Ginevra e Friburgo. Nel 1986 ottiene la licenza in ecclesiologia e il 25 ottobre di quell’anno viene ordinato presbitero a Friburgo. I suoi primi incarichi sono quello di Vicario parrocchiale nella parrocchia di san Pietro a Yvedon, dal 1986 al 1988, e successivamente Parroco in solido a Losanna nelle parrocchie di sant’Amedeo, Sant’Andrea e dello Spirito Santo, dal 1988 al 1993. Nel frattempo, continua i suoi studi teologici a Roma, alla Gregoriana e all’Angelicum. Ausiliare a Morges nel 1995, nel 1996 torna a Friburgo come Parroco della parrocchia di Cristo Re (1996-2004), parroco e canonico della Cattedrale di San Nicola nonché moderatore dell’Unità pastorale di Notre-Dame di Friburgo (2004-2006). Il 1° settembre 2006 viene nominato cappellano della Guardia Svizzera Pontificia in Vaticano. Alain de Raemy parla francese, spagnolo, tedesco, svizzero-tedesco, italiano e inglese. Il 30 novembre 2013 viene nominato Vescovo ausiliare della Diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo, ricevendo l’ordinazione episcopale l’11 gennaio 2014 nella Cattedrale di san Nicola in Friburgo. Mons. de Raemy è membro del presidio della Conferenza dei Vescovi svizzeri (CVS). All’interno della CVS è responsabile dei dicasteri dei giovani, dei media e dei cappellani militari, è Presidente della Commissione per il dialogo con i Musulmani ed è membro di altri gruppi di riflessione. Il 10 ottobre 2022 è nominato dal Santo Padre Francesco Amministratore apostolico della Diocesi di Lugano.

René Roux

Rettore FTL

René Roux, di origine valdostana, dopo gli studi filosofico-teologici e l’ordinazione presbiterale nel 1991 nella diocesi di Aosta, si specializza in teologia patristica e in studi orientali a Roma, Oxford e Parigi. Dal 2000 al 2003 è docente di Patrologia e Dogmatica presso l’Istituto teologico sant’Anselmo di Aosta. Dopo alcune esperienze di docenza a Roma, in Africa, in India e in Germania, dal 2010 è titolare della Cattedra di Storia della Chiesa Antica, Patrologia e Scienze ecclesiastiche orientali della Facoltà di Teologia dell’Università di Erfurt, di cui diviene Pro-decano e Decano degli Studi, nonché membro sia della Commissione della Ricerca Scientifica sia della Commissione della Didattica della stessa Università.
Nel 2015 lascia la Germania in seguito alla nomina di Rettore della Facoltà di Teologia di Lugano. Due anni dopo viene eletto presidente dell’AAPU (Association of Accredited Private Universities in Switzerland). Dal 2018 è membro della Commission théologique et œcuménique (CTO) della Conferenza dei Vescovi Svizzeri.
I suoi ambiti di ricerca sono la Storia dell’ermeneutica patristica e interpretazione biblica e il loro significato per la storia dei dogmi, la Teologia siriaca antica e il suo rapporto con la teologia e la cultura della Chiesa greca e altre antiche tradizioni, modelli teologici del pensiero nell’antichità e nella loro attualità, recezione della teologia dei Padri della Chiesa nella teologia di oggi, con particolare attenzione alla teologia delle religioni.

Gabriela Eisenring

Decana degli studi FTL

Svizzera, di Zurigo, dopo la maturità classica, la laurea in giurisprudenza (1978-1983) a Zurigo ed il Ciclo Istituzionale I in Teologia (1983-1985) a Roma, ha conseguito la licenza in Diritto canonico presso la Facoltà di Diritto canonico della Pontificia Università della Santa Croce a Roma (1986) ed il Dottorato in Diritto canonico (1988). Dal 1988 è assistente scientifica all’Università di Zurigo. Dal 1993 al 1998 è stata impegnata nell’elaborazione della tesi di abilitazione "Die römische Ehe als Rechtsverhältnis", Prof. Dr. mult. Theo Mayer-Maly, Università di Salisburgo, nell’ambito di progetti di ricerca sostenuti dal Fondo svizzero per la ricerca (1993-1994, 1994-1996). Nel 1998 ha conseguito l’Abilitazione e la Libera docenza presso l’Università di Salisburgo con la tesi "Römisches Recht unter besonderer Berücksichtigung des Eherechts". Dal 1998 al 2007 ha svolto attività di ricerca presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce, Roma. Dal 2005 al 2009 è stata Professoressa incaricata presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce, Roma. Dal 2009 è Professoressa invitata presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce, Roma. Dal 2012 è Professoressa incaricata presso la Facoltà di Teologia di Lugano (Svizzera). Dal 2017 èProfessoressa affiliata dell’Istituto di Diritto canonico e Diritto comparato delle Religioni a Lugano. È membro del Curatorium del Semestrale Interdisciplinare della Rivista Veritas et Jus di Lugano e del Comitato Scientifico Internazionale della Rivista Veritas et Jus di Lugano e del Comitato Scientifico della Rivista Imago hominis (Vienna). Nel 2021 diventa Professoressa straordinaria in Diritto canonico matrimoniale e della famiglia e nel 2023 Decana degli studi della Facoltà di Teologia e Giudice Diocesano al Tribunale ecclesiastica della Diocesi di Coira. È membro del Consiglio Direttivo della Associazione Consociatio Internationalis Studio Iuris Canonici Promovendo.

I suoi ambiti di ricerca spaziano fra tematiche di Diritto canonico matrimoniale e Diritto canonico della famiglia, Storia del Diritto canonico, Diritto romano e diritto naturale da una prospettiva storica.

Leggi