Strumenti
FTL
Una Facoltà affiliata all'USI
Eventi
04
Maggio
2024
04.
05.
2024
27
Maggio
2024
27.
05.
2024

Cattedra Rosmini

Identità e finalità – La Cattedra Antonio Rosmini della FTL si impegna nello studio del pensiero di Antonio Rosmini (1797-1855) il quale nella vicina Domodossola fondò la comunità dei Rosminiani nel 1828 e visse buona parte della sua vita tra Milano e il vicino Piemonte: da lì intrattenne numerose relazioni con il Ticino e Lugano in particolare. A tutto diritto il suo pensiero è stato definito “enciclopedico”, in quanto affronta le dimensioni del sapere umano a partire da una precisa impostazione teoretica a distanza critica con Kant e il pensiero tedesco dell’epoca. Per lui, tradizione e modernità sono da mediare in una nuova sintesi di autentico spirito cristiano. In questo modo, egli anticipò le linee fondamentali non solo del Concilio Vaticano II ma anche dei grandi liberali e democratici cristiani da Sturzo a De Gasperi ed Adenauer, e sviluppò un pensiero che proprio oggi, nella crisi del pensiero europeo e delle istituzioni politiche e sociali, può indicare nuove piste per ripensare costruttivamente la nostra società.

La ricerca – La Cattedra Antonio Rosmini ha due indirizzi di ricerca: temi etico-sociali e metafisici. (1) Per quanto riguarda i temi etico-sociali, secondo il “personalismo dialettico” la persona umana è, e deve essere, criterio per il giudizio delle strutture sociali, delle politiche concrete, dei processi economici e delle questioni ambientali, e via dicendo. A tal fine, la Cattedra Rosmini non si accontenta di una definizione metafisico-astratta della persona ma cerca di tematizzare i vari aspetti dell’essere umano attraverso il confronto dialettico con tutte le sfere sociali in cui essa si realizza. A questo merito si pone una particolare attenzione su Rosmini come anticipatore dei cristiani democratici da Sturzo a De Gasperi, dal Zentrum tedesco ad Adenauer, ma anche dei pensatori tedeschi ed italiani dell’ordoliberalismo cioè dell’economia sociale di mercato (Eucken, Röpke, Einaudi). (2) Per quanto riguarda i temi metafisici, secondo l’“ontologia trinitaria” le antinomie e contraddizioni dell’esperienza umana trovano la soluzione soltanto in una prospettiva metafisica che interpreta l’essere nella prospettiva dell’essere assoluto il quale non è soltanto “uno” ma anche “trino”. Da qui la possibilità di uno sguardo “sintesistico” sulla realtà capace di vedere insieme i suoi aspetti ideali, reali e morali senza privilegiarne uno a discapito degli altri. In questo modo, Rosmini attualizza la grande tradizione metafisica del pensiero occidentale, alla luce del contributo del cristianesimo, per la modernità, proponendo nuove possibilità di capire i grandi “perché” dell’essere. Questi indirizzi si svolgono mediante la ricerca, la stesura di tesi, l’organizzazione di convegni filosofici e conferenze serali pubbliche. In queste attività la Cattedra Antonio Rosmini viene accompagnata con il Rosmini Institute (Varese) che gestisce la “VideoCattedra Rosmini” (ROSMINIANA ISSN 2284-4406 – www.cattedrarosmini.org) con lezioni video gratuitamente scaricabili da internet e la “Rosmini TV”, accessibile via streaming (http://webtv.rosminitv.tv).

Seguiteci su Facebook (Cattedra Rosmini), Twitter (@CattedraRosmini) o mediante il blog www.rosmini.it.

Organizzazione – La Cattedra Antonio Rosmini è diretta dal Prof. Dr. Markus Krienke.

E-mail: [email protected]